Site icon dott. Carlo Lattanzio | Consulenza sulla Sicurezza degli alimenti

COSA E QUALI SONO I REQUISITI PROFESSIONALI?

I requisiti professionali


Prima di aprire un’attività di vendita o somministrazione di alimenti e bevande sarà necessario dimostrare in comune il possesso di alcuni requisiti da parte del Titolare o di un delegato, che ricopre il ruolo di preposto. La normativa richiede di possedere uno dei seguenti requisiti:

  • a) avere frequentato il corso SAB;
  • b) avere esercitato per almeno due anni nell’ultimo quinquennio l’attivita’ di vendita o di somministrazione di alimenti e bevande
    • in proprio
    • come dipendente qualificato, socio lavoratore, coadiutore familiare o posizioni equivalenti
  • c) titoli di studio: essere in possesso di una laurea, ovvero di un diploma di scuola media di secondo grado, ovvero di un diploma di scuola alberghiera, ovvero di diplomi o titoli equivalenti (per capire se sei esonerato grazie ai tuoi titoli vedi Circolare 3642).
La normativa di riferimento è il D.Lgs. n.59/2010. Poi ogni regione possiede una sua regolamentazione, ad esempio in Friuli Venezia Giulia (dove lavoro) la legge regionale di riferimento è la n.29 del 2005.
La dichiarazione dei requisiti la dovremo autocertificare in fase di consegna della SCIA al comune.
Il possesso di questi requisiti non è necessario per il laboratorio alimentare artigianale (per approfondire leggi anche: SERVONO I REQUISITI PROFESSIONALI PER APRIRE UN’ATTIVITÀ ARTIGIANALE DA ASPORTO?).

Se sei in difficoltà contattami! Senza alcun impegno, faremo insieme una valutazione delle tue necessità.

Scopri tutti i -> SERVIZI

Scopri i servizi in abbonamento -> HACCP 3.0


dott.  Carlo Lattanzio

SERVIZI E FORMAZIONE SULLA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI


Ultimo aggiornamento: Gennaio 2021.

© E’ vietata la riproduzione di ogni sua parte senza formale autorizzazione.

Exit mobile version