COSA E QUALI SONO I REQUISITI PROFESSIONALI?

I requisiti professionali 

aggiornato Agosto 2020


Prima di aprire un’attività di vendita o somministrazione di alimenti e bevande sarà necessario dimostrare in comune il possesso di alcuni requisiti da parte del Titolare o di un delegato, che ricopre il ruolo di preposto. La normativa richiede di possedere uno dei seguenti requisiti:

  • a) avere frequentato il corso SAB;
  • waiter-748231_640b) avere esercitato per almeno due anni nell’ultimo quinquennio l’attivita’ di vendita o di somministrazione di alimenti e bevande
    • in proprio
    • come dipendente qualificato, socio lavoratore, coadiutore familiare o posizioni equivalenti
  • c) titoli di studio: essere in possesso di una laurea, ovvero di un diploma di scuola media di secondo grado, ovvero di un diploma di scuola alberghiera, ovvero di diplomi o titoli equivalenti (per capire se sei esonerato grazie ai tuoi titoli vedi Circolare 3642).
La normativa di riferimento è il D.Lgs. n.59/2010. Poi ogni regione possiede una sua regolamentazione, ad esempio in Friuli Venezia Giulia (dove lavoro) la legge regionale di riferimento è la n.29 del 2005.
La dichiarazione dei requisiti la dovremo autocertificare in fase di consegna della SCIA al comune.
Il possesso di questi requisiti non è necessario per il laboratorio alimentare artigianale (per approfondire leggi anche: SERVONO I REQUISITI PROFESSIONALI PER APRIRE UN’ATTIVITÀ ARTIGIANALE DA ASPORTO?).

Se sei in difficoltà contattami, senza alcun impegno, faremo insieme una valutazione delle tue necessità.

PROSSIMI CORSI SAB in FVG: UDINE, Settembre 2020.


TORNA ALLA PAGINA PRECEDENTE

dott.  Carlo Lattanzio

SERVIZI E FORMAZIONE IN IGIENE DEGLI ALIMENTI


© E’ vietata la riproduzione di ogni sua parte senza formale autorizzazione

COMMISSIONE ESAME CONCLUSIVO CORSO SAB (EX REC)

Ma si sostiene un esame alla fine del corso SAB (ex REC) ?


A conclusione del corso l‘idoneità dei candidati è accertata da una commissione provinciale costituita presso la Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, nominata dalla giunta camerale per una durata di cinque anni.

Per essere ammessi all’esame conclusivo del corso SAB (ex REC) è necessaria la frequenza di almeno 63 delle 90 ore complessive del percorso formativo.

L’esame finale sarà condotto da una Commissione composta da (L.R. 29/2005 art.9: commissione d’esame):

a) il Segretario generale camerale, con funzioni di presidente;

b) un funzionario della Regione;

c) un rappresentante del CAT che ha organizzato il corso;

d) un esperto in materia igienico-sanitaria degli alimenti;

e) un esperto in merceologia;

f) un rappresentante delle associazioni di tutela dei consumatori.


  • ESAME

La tipologia, i contenuti ed i punteggi delle prove sono definite dalla Commissione con riunione preliminare, fermo restando il vincolo della predisposizione di una “prova scritta” (anche sotto forma di test con domande a risposta multipla) e di un colloquio orale sulle materie oggetto del percorso formativo.
Le prove dovranno prendere in esame tutte le competenze oggetto del profilo, comprese quelle oggetto di credito formativo riconosciuto.


Se hai bisogno di consulenza su dove si tengono i corsi contattami. Sono stato e sarò membro della commissione giudicatrice e so come consigliarti al meglio!
I preventivi e la consulenza sono gratuiti.

dott.  Carlo Lattanzio

SERVIZI E FORMAZIONE

SICUREZZA SUL LAVORO E IGIENE DEGLI ALIMENTI


Prima di stampare, pensa all’ambiente

© E’ vietata la riproduzione di ogni sua parte senza formale autorizzazione